top of page

Presentazione del volume "Brezi"

Può la poesia indicare nuove vie? È affermativa la risposta di Stefano Schirò, poiché essa ha un ruolo taumaturgico, illuminante, funge da carezza potente, disserra le porte del bello, in tutte le sue forme: sia esso un volto nascosto dietro un burka, un'opera d'arte, una mano, un verso dei Salmi o del Corano.

A volte le composizioni si pongono l'obiettivo di disorientare, di creare pezzi surreali, dove emozionarsi, forse annullarsi. L'insieme di questi versi formano una specie di "famiglia", una "cintura", da qui il titolo della raccolta "Brezi"; queste poesie vogliono ricomporre un mondo nuovo, fatto anche di viaggi peregrini (c'è l'Afghanistan, c'è l'isola di Serifos, c'è il Kosovo) dove l'arte -di ogni tipo- signoreggia con disinvoltura e -si spera- si posa con ali leggere sulle menti dei lettori.

Vi aspettiamo



NOTE LEGALI

Questo sito ed il relativo blog non rappresentano una testata giornalistica in quanto vengono aggiornati senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Il sito visitpiana.com ha lo scopo di promuovere il patrimonio culturale e territoriale di Piana degli Albanesi. Molte immagini pubblicate, che non rientrano tra quelle di nostra proprietà provengono dal patrimonio condiviso in rete degli appassionati della Sicilia. Questo sito web non ha alcun fine di lucro, chi ravvisasse una possibile violazione di diritti d'autore può segnalarlo qui e provvederemo alla tempestiva rimozione del contenuto specifico.

bottom of page